viola-payoff

Our team

The Italian section of Defence for Children International is coordinated by:

- Pippo Costella -

He has worked on development programs on childhood and adolescence with various NGOs, international agencies and institutions in the Middle East, South East Asia and Europe. His experience is characterized by the development of strategies and programs to protect children from various forms of exploitation and abuse, programs and initiatives targeted at children in conflict and emergency zones and the psycho-social dimension and the promotion of human rights through migration phenomenon. From 2004 to 2008, He was an active member of the Experts Group on Trafficking in Human Beings of the European Commission. He is currently collaborating, as an independent expert, with different public/private italian organisations at national and at international level. He is founder and currently director of Defence for Children International Italy.

- Gabriella Gallizia -

She has worked in the commercial and administrative sectors of various Italian companies. Later, she was office manager at "Save The Children Italy" until the early years of the italian section' setting up. She has actively participated in the foundation of the Italian section of Defence for Children International since March 2009. She is actually in charge of the coordination and development of the activities of the section.

  • Noi
  • Capire
  • Dire
  • Agire
Fondata durante l’Anno Internazionale del Fanciullo (luglio 1979) da Nigel Cantwell e Canon Moerman, Defence for Children International ha contribuito attivamente al processo di stesura della Convenzione sui Diritti del Fanciullo delle Nazioni Unite Read More

I diritti umani delle bambine e dei bambini vengono sistematicamente violati. Un mondo adulto incurante delle conseguenze produce guerra, povertà, esclusione sociale, distruzione dell'ambiente imponendo così alle più giovani generazioni il proprio devastante impatto. Non è più possibile limitarsi a constatare queste gravi situazioni e rispondere ad esse con semplici azioni di beneficenza.
E' necessario capire e interrogare in modo approfondito le ragioni, le cause e le responsabilità che determinano queste violazioni per identificare soluzioni capaci di prevenirle e istituire appropriate risposte.

Molti sono coloro che dichiarano genericamente la propria solidarietà e la propria indignazione per le gravi condizioni che coinvolgono l'infanzia nel mondo. Pochi sono coloro che hanno il coraggio di parlare apertamente.
E' necessario aumentare la capacità di identificazione e di denuncia delle condizioni che rendono i bambini più vulnerabili.

E' certamente importante tradurre in azioni concrete la nostra solidarietà con le generazioni più giovani. In molti casi però questo attivismo non è collegato ad una comprensione reale della situazione delle persone a cui si rivolge e proprio per questo le risposte sono estemporanee e non durano nel tempo. Ogni azione per l’infanzia deve realizzarsi a partire da una comprensione precisa  del contesto nel quale viene realizzata e riaffermare attraverso la sua realizzazione una logica fondata sui diritti.

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.