viola-payoff

Diventare tutore volontario di minorenni stranieri lontani dalla loro famiglia – Un progetto pilota di formazione in Sicilia rivolto alla cittadinanza attiva

Un progetto pilota di formazione in Sicilia rivolto alla cittadinanza attiva

simbolosafeguardIl Garante Regionale per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Sicilia, Luigi Bordonaro, con il supporto tecnico di Defence for Children Italia e il il contributo dell’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, promuoveranno nei prossimi mesi in Sicilia un progetto pilota per contribuire al miglioramento del nostro sistema di accoglienza e protezione dei minorenni stranieri non accompagnati.  

Il progetto intende realizzare un’esperienza per qualificare i tutori volontari e renderli operativi definendo, nel contempo, standard formativi che in futuro dovranno essere applicati  su tutto il territorio siciliano. L’iniziativa regionale si ripropone  di costituire una sorta di modello che possa essere applicato anche in altre aree del territorio nazionale per una omogenea applicazione dell’attuale normativa.  

Il progetto, che si svolgerà fino al 31 dicembre 2017, sarà attuato attraverso le seguenti fasi di lavoro:

 

  • Analisi della situazione regionale
  • Rafforzamento delle capacità attraverso un processo di formazione a cascata che include un modulo per la formazione di formatori da tutte le province della regione e tre corsi di formazione pilota per tutori in coordinamento con le autorità locali e i servizi sociali nelle aree selezionate.
  • Orientamento e disseminazione. Verranno sviluppati una serie di orientamenti regionali in stretta collaborazione con il Garante Regionale per l’Infanzia per la formazione, la supervisione e il monitoraggio dei tutori in Sicilia allo scopo di supportare lo sviluppo di politiche e strategie.

 

Entro settembre verrà reso pubblico il programma degli eventi formativi contemporaneamente all’emanazione del bando per la costituzione del registro regionale previsto dalla legge. La base operativa del progetto sarà a Palermo presso Moltivolti, in via Mario Puglia 21. 

docScarica il Comunicato Stampa 

2013 | ® Defence for Children International Italia

Questo sito web utilizza cookie. Continuando la navigazione si accettano gli stessi.