Davide Ingenito - Partecipazione ragazze e ragazzi

Sono uno studente di filosofia e collaboro con defence for children dal 2020. Mi occupo di progetti nell’ambito della giustizia minorile che mirano a far partecipare i minorenni coinvolti in procedimenti penali nelle formazioni con gli operatori della giustizia. Il nostro lavoro ha come obbiettivo l’implementazione e la tutela dei diritti dei minorenni che sono inseriti nel sistema di giustizia penale.

Gli adolescenti sono soggetti titolari di diritti e hanno una posizione centrale all’interno del sistema. Questa è la visione del minorenne su cui si fonda l’ordinamento italiano, e per attuare questa centralità del minore è necessario aprirsi seriamente all’altro, comprenderne le esigenze, il linguaggio, i desideri al fine di riconoscerlo davvero.

Per fare ciò è necessaria una cooperazione giovani-adulti che vada a produrre pratiche condivise di ascolto e partecipazione. In questo senso la voce dei giovani deve essere integrata nella narrazione degli adulti, affinchè il percorso all’interno del sistema di giustizia diventi un percorso di accompagnamento e crescita, e non punitivo.