Ascolto e Partecipazione

Ascolto e Partecipazione | Defence For Children Italia | Movimento Globale per i Diritti dell’Infanzia

Ascolto e Partecipazione
Ogni bambina e bambino ha il diritto di esprimersi liberamente. Le sue opinioni, idee e necessità devono essere sempre ascoltate e considerate.
Art. 12, 13, 14
Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza


La parola “partecipazione” descrive il modo in cui possiamo essere attivi e coinvolti nelle cose che accadono intorno a noi. Partecipazione significa poterne prendere parte, contribuire o essere coinvolti in modi diversi. La partecipazione dei bambini e delle bambine avviene quando essi possono esprimere i loro punti di vista e le loro idee, collaborando con gli adulti che prendono decisioni per condividere opinioni e suggerimenti.

Attraverso il diritto alla partecipazione, ogni bambino, bambina, ragazzo e ragazza ha la possibilità di sviluppare capacità, competenze e autonomia, la comprensione e il rispetto delle diversità, lo sviluppo di empatia e il senso di appartenenza. Inoltre, la partecipazione dei giovani alle decisioni, favorisce lo sviluppo di programmi più appropriati e il miglioramento dei servizi e delle politiche in tutti i contesti. È fondamentale il ruolo degli adulti nel concretizzare le opportunità di partecipazione di tutti i bambini, bambine e adolescenti, senza nessun tipo di discriminazione. Raramente il diritto dei bambini di esprimere le proprie opinioni in merito a tutte le questioni che li riguardano e è incoraggiato e favorito dagli adulti scontrandosi spesso con consuetudini e barriere politiche, culturali e sociali.

Tutt’oggi la disparità di genere è una realtà difusa e radicata in ogni livello della società, in tutte le parti del mondo. I ruoli di genere, la distribuzione iniqua di responsabilità nelle faccende domestiche, la disparità salariale, la scarsa rappresentanza in politica, nei media e nel mondo del lavoro ostacolano un cambiamento intergenerazionale e rischiano ancora di limitare le ambizioni di bambine e ragazze.
Con la crescita crescono anche le barriere. Le norme di genere e la discriminazione aumentano il rischio di gravidanze indesiderate, malattie infettive e malnutrizione. Soprattutto in situazioni di emergenza e in luoghi in cui le mestruazioni rimangono tabù, le ragazze sono tagliate fuori dalla scuola, dalle informazioni e dai prodotti per l’igiene mestruale di cui hanno bisogno per rimanere in salute e al sicuro.

La partecipazione alla vita scolastica e di comunità è ancora ostacolata per molte bambine e ragazze. Sono stati compiuti molti passi per garantire l’accesso all’istruzione, d’accordo con gli obbiettivi di Sviluppo Sostenibile (SGDs). Ma, nel 2030, saranno ancora 110 milioni le bambine e le ragazze che non potranno andare a scuola perché costrette a sposarsi, perché rimaste incinte, perché nel loro Paese è in corso un conflitto e le strade non sono sicure, perché la famiglia è molto povera e preferisce investire sull’istruzione dei fratelli, perché i figli sono numerosi e per questo devono occuparsi anche delle faccende domestiche (Terre des Hommes, Report indifesa 2023). Inoltre, se i matrimoni precoci continueranno al ritmo attuale (12 milioni all’anno, ovvero 23 bambine e ragazze spose al minuto) ci vorranno almeno altri 300 anni per sradicare il fenomeno. Ne serviranno invece 286 per rimuovere tutte le leggi che discriminano donne e ragazze in tutti i Paesi del mondo. Mentre il tempo necessario a colmare il divario relativo alla leadership sul posto di lavoro sembra essere di 140 anni.

Un’effettiva partecipazione e l’ascolto delle più giovani generazioni, a tutti i livelli decisionali, può garantire importanti benefici ed una società più creativa.

 

Contattaci

Defence for Children International - Italia

Sede legale e sociale: Piazza Don Andrea Gallo 5-6-7 R - 16124 Genova 
Sede operativa: Via Bellucci 4-6 - 16124 Genova

 

Tel.010 0899050 Fax 010 0899051
Codice Fiscale 97457060586

Genova Via Bellucci 4-6 mappa
Defence for Children international Italia
Sede legale: Via Liberiana 17 - 00185 Roma (RM)
Sede operativa e amministrativa: Via Bellucci 4-6, 16124 Genova
010 0899050